Menu

Lino Banfi al Vinitaly presenta “Bontà Banfi”

14 aprile 2016 - Turismo
Lino Banfi al Vinitaly presenta   “Bontà Banfi”

 

si è concluso  l’evento internazionale dedicato al  vino e ai distillati  presentato a Verona dal 10 al 13 Aprile manifestazione che quest’anno compie 50 anni.
Anche  questa edizione lo slogan era “Puglia, dove la terra diventa vino”,  132 le aziende vitivinicole a rappresentare le eccellenze pugliesi  con centinaia di varietà di vino d’eccellenza.
In uno spazio di circa 3 mila metri quadri, la Puglia, in collaborazione con Unioncamere, si e  racconta tra degustazioni, incontri BtoB, assaggi di prodotti agroalimentari a marchio di qualità regionali.
“A Verona c’era quindi, la Puglia dei vini bianchi, rossi e rosati, rappresentativi di ogni singolo territorio, di storie e persone, da Leuca al Gargano, coniugando tradizione e innovazione”.

“Vinitaly, preziosa vetrina internazionale per gli appassionati e non solo del settore, è per i nostri prodotti una vetrina per far conoscere una storia millenaria, fatta di tradizione e innovazione di processo e di prodotto. Ma soprattutto per rafforzare valore e accrescere il riconoscimento dei nostri vini nel mondo”.
c’era anche Lino Banfi come testimonial della Puglia, l’attore ha visitato alcune cantine e l’area eventi, organizzata da unioncamere Puglia e proprio all’interno di una di queste attrezzate location, nello spazio dedicato a “Cantine due Palme” abbiamo incontrato nonno libero che gentilmente ha rilasciato una lunga intervista alla nostra webtv annunciando il suo progetto  che racconterà le  eccellenze Italiane.
Un progetto che gli  sta molto a cuore, dal titolo “Bonta Banfi” un’idea nata dalla volontà dell’attore di “metterci la faccia” e che lo vede impegnato ….in una “full immersion” nella sua  terra e non solo, alla ricerca delle eccellenze italiane  … incluse quelle enogastronomiche.
La cantina due Palme  è appunto una di queste chicche a cui l’attore Italiano ha deciso di prestare attenzione.
l’azienda cooperativa è stata costituita nel 1989 a Cellino San Marco, in provincia di Brindisi, nata dall’idea e dalla volontà di Angelo Maci, terza generazione di una famiglia di vignaioli.

This Post Has Been Viewed 62 Times

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *